CODICI. LEONARDO

CODICI. LEONARDO

UN MARE DI INVENZIONI

#amicinellarte | #codicileonardo | #galatamuseodelmare

Periodo: 2 maggio - 2 giugno 2019
Location: Galata Museo del Mare - Calata Ansaldo De Mari 1 - Genova
Inaugurazione
: giovedì 2 maggio > ore 17.30
Orario: 10.00 - 19.30 (del museo )
Ingresso: libero

PRESENTAZIONE

La rassegna d’arte contemporanea nel 2019 del Circolo Artistico-Culturale “Amici nell’Arte” noprofit ha come titolo quest’anno “Codici. Leonardo” e come sottotitolo “Un mare di invenzioni”.

Partecipano alla mostra artisti di ogni stile e tendenza, sia consolidati che emergenti, appartenenti sia al nostro Paese che al panorama artistico europeo ed extraeuropeo. D’altro canto, com’è noto, fanno parte del Circolo “Amici nell’Arte” noprofit artisti di diverse nazionalità, fra cui ungheresi, rumeni, sloveni, norvegesi, peruviani, venezuelani, guatemaltechi, francesi, spagnoli, tedeschi, … ognuno dei quali apporta il proprio contributo culturale.

Tutti i partecipanti hanno elaborato , secondo il proprio stile personale, una riflessione, un pensiero, uno schizzo, un’invenzione di Leonardo.

Non si è trattato per loro di copiare un particolare o un’opera della produzione leonardesca, ma di rielaborarne lo spirito ed i fondamenti più vicini alla propria personalità. In questo modo essi sono stati liberi di spaziare nell’enorme mole di materiale reperibile nei Codici, ad esempio, mantenendo ognuno la propria libertà di scelta intellettuale ed espressiva, avendo prodotto opere che spaziano dalla pittura alla grafica, dalla scultura alla ceramica, dalla fotografia alla videoart ed alle installazioni.

La mostra ha visto la direzione artistica di Pierluigi Luise, coadiuvato dalla direzione tecnica di Mario Fantaccione. La critica e la presentazione della mostra sono state curate da Francesca Bogliolo.

PROGETTO

Il 2019 è considerato «L’anno del Genio», che nell’immaginario collettivo, a livello planetario, è rappresentato dal grande Leonardo da Vinci.

Il Circolo ha voluto apportare il proprio contributo per celebrare il cinquecentesimo anniversario della morte del grande genio italiano, proponendo un progetto artistico-culturale per la consueta mostra annuale.

Il progetto, che si ispira alle innumerevoli invenzioni ed alle sublimi opere di Leonardo, ha come titolo “Codici. Leonardo”. Nell’accezione “marinaresca”, proposta al Galata Museo del Mare di Genova, lo stesso riporta come sottotitolo “Un mare di invenzioni”, riferendosi proprio a quella gamma di disegni, schizzi e realizzazioni che hanno avuto il mare, e l’acqua in genere, come elemento ispiratore per l’inventore toscano.

ARTISTI

stranieri

italiani

OPERE

LOCATION

Galata Museo del Mare
Esterno

Situato nell’area compresa fra l’Acquario e la Stazione Marittima, il museo ha sede nel più antico edificio della vecchia Darsena, un tempo Arsenale della Repubblica di Genova. Qui, a partire dal 1500, si costruivano e si armavano le galee della flotta genovese.
Oggi, in continuità col passato, il Galata è sede del Museo del Mare, con una ricostruzione architettonica di grande pregio, progettata da Guillermo Vázquez Consuegra.

Grazie ad un’esposizione articolata su cinque piani, e ad un Open Air Museum la cui attrazione clou è il sommergibile S518 Nazario Sauro - il primo museo galleggiante italiano -, il Galata è attualmente il più grande museo marittimo del Mediterraneo. La storia del rapporto vitale tra uomo e mare ne è il filo conduttore, articolato su 12.000 mq di esposizione, postazioni multimediali interattive di grande innovazione, 4.300 oggetti originali, con un continuo rinnovamento delle tematiche e degli allestimenti.

Nel corso degli anni il Galata Museo del Mare è diventato una realtà consolidata e apprezzata nel panorama culturale nazionale ed internazionale. Ha ottenuto le due stelle del Touring Club Italiano (il massimo riconoscimento al valore dell’opera), è inserito nella prestigiosa guida “The New York Times 36 hours 125 weekend in Europe” e da diversi anni riceve il Certificato di Eccellenza di Trip Advisor. Importanti collaborazioni a livello mondiale sono state avviate con il Direttore e lo Staff scientifico del museo.

Il dettaglio della location al link »

PRESSROOM

GIORNALI

VIDEO