ALDO GALLIANO: RE-INCONTRI

ALDO GALLIANO: RE-INCONTRI

Sabato 4 settembre 2021, alle ore 18.00, presso la Fondazione Peano si è tenuta l’inaugurazione della mostra al tempo stesso personale e collettiva, fotografica e pittorica dal titolo “Aldo Galliano: RE-INCONTRI”. La mostra sarà visitabile dal 4 settembre al 3 ottobre 2021 dal giovedì alla domenica, dalle 16.00 alle 19.00.

LA MOSTRA

La Fondazione Peano è lieta di annunciare per sabato 4 settembre l’inaugurazione della mostra “Aldo Galliano: RE-INCONTRI”, a cura di Galliano, Cesare Botto ed Enrico Perotto. Si tratta di una mostra allo stesso tempo personale e collettiva, fotografica e pittorica. Una grande festa dell’arte che radunerà metaforicamente assieme moltissimi artisti che, nel corso degli anni, sono passati dalla Fondazione per esporre e visitare mostre di colleghi e amici.

La mostra, proposta dal fotografo saluzzese Aldo Galliano con la collaborazione di Cesare Botto ed Enrico Perotto, propone un originale progetto fotografico e artistico sviluppato in due tempi: la prima fase risale al 2015 quando Galliano, grazie all’aiuto dell’amico Cesare Botto, realizza un’ottantina di ritratti di artisti locali seduti in un ambiente a loro familiare e in piena spontaneità d’atteggiamento; la seconda fase si sviluppa invece in pieno periodo pandemico quando Galliano riesce a consegnare “a mano” a quarantasette di questi artisti il loro ritratto stampato in formato 40×50 e li invita ad intervenire pittoricamente o graficamente sullo stesso per ribadire la loro presenza nonostante la distanza.

Come spiega Perotto nel testo critico inserito in catalogo “i ritratti originali sono diventati così elementi centrali di un progetto di modificazione delle fotografie in supporti cartacei su cui si sono sedimentati interventi pitto-scultorei o a collage, eseguiti dagli stessi artisti chiamati idealmente a rialzarsi dalla loro condizione di “uomini seduti” per la ripresa in posa e a rimettersi in piedi, per potersi esprimere in atti di fresca e ironica piacevolezza creativa”.

Gli artisti sono intervenuti ciascuno con la propria personalità, tecnica e materiali creando un’incredibile galleria della creatività artistica locale.

Pentameter
Pentameter

In mostra si trovano a confronto i ritratti originali di Galliano e quelli rivisitati da: Walter Accigliaro, Rodolfo Allasia, Corrado Ambrogio, Roberto Andreoli, Riccardo Balestra, Mario Berardo, Enzo Bersezio, Nicola Bolla, Ober Bondi, Cesare Botto, Livio Brezzo, Ezio Briatore, Araldo Cavallera, Claudio Cavallera, Cornelio Cerato, Pier Franco Cerutti, Mario Conte, Christian Costa, Bruno Daniele, Dario Dutto, Fabrizio Oberti, Franco Giletta, Ugo Giletta, Guido Giordano, Giovanni Grappiolo, Rodolfo Graziani, Lorenzo Griotti, Pier Giuseppe Imberti, Giuseppe Mana, Claudio Massucco, Tanchi (Piero) Michelotti, Sandro Midulla, Tore Milano, Mario Mondino, Lucio Maria Morra, Matteo Notaro, Corrado Odifreddi, Guido Palmero, Francesco Preverino, Pier Francesco Ramero, Silvio Rosso, Luigi Sostegni, Michelangelo Tallone, Gaetano Usciatta, Gian Piero Viglino, Claudio Vigna e Guido Vigna.

(*) Gli artisti evidenziati in rosso nel precedente paragrafo hanno patto parte delle formazione artistica  “Pentameter”. Nella foto compaiono rispettivamente Silvio Rosso, Walter Accigliaro, Cesare Botto, Mario Mondino e Corrado Ambrogio, recentemente scomparso

 

L’AUTORE

Aldo Galliano Fotografo

Aldo Galliano nasce a Cuneo nel 1965, vive e lavora a Costigliole Saluzzo.

Da oltre vent’anni l’arte fa parte della sua vita.

Si è avvicinato ad essa da autodidatta, inizialmente come pittore, ma poi dopo qualche anno il suo grande amore – la fotografia – è diventata la sua unica forma espressiva.

In particolare la fotografia di strada ed il ritratto.

 

INFO

La mostra, che inaugura sabato 4 settembre alle ore 18, sarà visitabile dal giovedì alla domenica dalle 16 alle 19 fino al 3 ottobre.
Non è necessaria la prenotazione, ma l’accesso alle sale sarà contingentato per garantire il rispetto delle capienze massime.
Accesso solo con mascherina e green pass.
e-mail: segreteria@fondazionepeano.it | mob. +39 349 752 8085

 

#fondazionepeano

Walter Accigliaro  Corrado Ambrogio  Cesare Botto  MarioMondino  Silvio Rosso